Misurazione Glicemia
Ultime news
  • Influenza 2018: la più aggressiva degli ultimi 15 anni

    19 Gennaio 2018

    Allarme influenza: il livello di contagi ha superato le previsioni degli esperti e ha eletto l’influenza 2018 come la più violenta degli ultimi 15 anni.

    I numeri diffusi dall’Istituto Superiore della Sanità, del resto, non lasciano dubbi: dall’inizio del monitoraggio sono già stati superati i 3 milioni di pazienti contagiati dal virus influenzale, e il picco non è ancora arrivato.

    Le fasce di età più colpite? Come di consueto i soggetti più esposti si confermano i bambini fino ai 5 anni ed i ragazzi fino ai 14.

    L’influenza 2018, che si presenta con febbre alta e dolori articolari persistenti che mettono al tappeto per numerosi giorni, ha quindi una curva di diffusione piuttosto ampia e richiede una lunga guarigione.

    La buona notizia?

    Se i contagi aumentano, la gravità dei casi diminuisce. Al termine della seconda settimana di gennaio, infatti, sono “solo” 170 i casi critici, che hanno richiesto una terapia intensiva, e 30 i decessi: due dati che testimoniano come il virus influenzale sia stato gestito con attenzione in termini di cure e trattamenti farmaceutici.

    L’Istituto Superiore della Sanità ricorda che la soluzione consigliata per contenere la trasmissione del virus influenzale è quella di sottoporsi alla somministrazione dell’apposito vaccino, ancora disponibile e raccomandato in vista del picco che sta per arrivare e che porterà con sé una nuova ondata di contagi.

    In aggiunta, non dimenticate di lavare frequentemente le mani, di evitare di metterle in bocca e di proteggere le vie respiratorie con sciarpe e mascherine, specialmente negli ambienti chiusi e affollati.
  • 3 utilizzi insoliti del bicarbonato

    17 Gennaio 2018

    Tutti lo conoscono per le sue proprietà digestive e per la sua capacità di igienizzare le superfici: il bicarbonato è un prodotto che non può davvero mancare nella casa di tutti gli italiani!

    Un ingrediente incredibilmente versatile, dalle mille sfumature.

    Scettici? Ecco i 3 utilizzi insoliti del bicarbonato a cui, scommettiamo, non avete ancora pensato!

    1. Scrub al bicarbonato per dire addio ai punti neri

    Se soffrite di pelle impura potete utilizzare il bicarbonato come uno scrub naturale per liberare i pori dagli accumuli di grasso, detergere l’epidermide e sfiammarla. Come? Unite bicarbonato e acqua fino a formare un composto pastoso: spalmate il tutto sul viso e massaggiate con delicatezza insistendo sulle zone più oleose.

    Risciacquate abbondantemente con acqua e ripetete una volta alla settimana, per liberarvi definitivamente dai tanto odiati punti neri.

    1. Il bicarbonato è un ottimo deodorante

    Sapevate che bicarbonato può essere utilizzato anche per eliminare gli odori del corpo? Usatelo come deodorante in polvere, applicandolo direttamente in granuli sulla pelle per beneficiare del suo effetto astringente e igienizzante. Chi preferisse una texture liquida può diluire un cucchiaio di bicarbonato in un bicchiere d’acqua e versare il mix ottenuto in una boccetta con diffusore!

    1. Denti bianchi e alito fresco grazie al bicarbonato

    Per eliminare le macchie scure dai denti, causate dal consumo di caffè e tabacco, versate una volta ogni 15 giorni un po’ di bicarbonato sullo spazzolino e usatelo come un normale dentifricio. La sua naturale azione schiarente vi aiuterà a ritrovare un sorriso luminoso.

    Sciogliendo mezzo cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere d’acqua, invece, potrete ottenere un collutorio green con cui fare degli sciacqui per eliminare gli acidi e rinfrescare l’alito.

  • Asma: l´importanza delle terapie

    15 Gennaio 2018

    Ne soffrono 3 milioni di italiani ed oltre 300 milioni di persone in tutto il mondo: l’asma è una malattia infiammatoria cronica da non sottovalutare.

    Una patologia invalidante, causata da un mix di fattori ambientali e genetici ancora in fase di analisi, che può provocare sintomi anche gravi.

    Chi soffre di asma ha spesso tosse, difficoltà respiratorie, sibili e sensazione di pesantezza alla cassa toracica.

    Nei casi più acuti, l’asma può provocare vere e proprie crisi: il paziente, durante gli attacchi d’asma, fatica a parlare e a camminare, può presentare tachicardia e grande agitazione, fino a diventare improvvisamente cianotico, con labbra e unghie bluastre.

    Seguire le terapie farmacologiche per contenere l’asma

    La buona notizia?

    Quasi il 90% dei pazienti affetti da asma ha ricevuto la prescrizione di un trattamento.

    Quella cattiva?

    Circa il 70% di loro non segue la terapia come dovrebbe: sospende i farmaci, li cambia spesso, li utilizza solo nel momento di grave bisogno e non crede nell’efficacia preventiva dei medicinali contro l’asma.

    Con la conseguenza che, in questa categoria di pazienti, la patologia avanza e può diventare, via via, più seria e acuta.

    Al contrario, attenersi scrupolosamente alla terapia e controllare la patologia prendendo i giusti farmaci anche in assenza di crisi d’asma in corso, permette di condurre una vita sana e senza la comparsa di sintomi e di ridurre il rischio di episodi acuti e pericolosi per la salute del paziente.

    Se soffri di asma o vuoi approfondire i disturbi legati a questa patologia, chiedi aiuto al tuo farmacista: il tuo specialista di fiducia saprà indirizzarti verso un corretto utilizzo dei medicinali in vendita.

Rubriche
  • MAGNESIO, ALIMENTI CHE NE SONO RICCHI

    17 Gennaio 2018

    Nel precedente articolo abbiamo parlato dell'importanza del Magnesio, un prezioso minerale che per il nostro organismo è fondamentale e, soprattutto indispensabile quando si fa sport, che sia a livello agonistico o semplicemente per il piacere di mantenersi in perfetta forma. Questo minerale è molto importante per il corpo umano, pensate che nello sport aiuta le cellule dei muscoli a rilassarsi evitando la comparsa di crampi e altri fastidi. Inoltre, le sue proprietà permettono al cuore, di svolgere in miglior modo la sua naturale funzione e questo elemento, protegge dal rischio di ictus.

    Il Magnesio è un ottimo alleato per la salute e lo si può trovare in diversi alimenti, che ne sono ricchi e vanno a migliorare le condizioni fisiche dell'organismo. Quindi nella vita, se avete deciso di svolgere correttamente la vostra attività fisica, non fatevi mancare questo minerale. Gli alimenti che contengono una buona quantità di Magnesio sono le verdure con le foglie verdi come le bietole, gli spinaci e i carciofi, la frutta secca come le noci, le mandorle, i pistacchi, gli arachidi e le nocciole, i legumi come le lenticchie, i ceci e i fagioli. Non dimentichiamo, che anche i cereali contengono un'elevata quantità di questo minerale naturale, infatti lo si può trovare nel riso integrale, la crusca e nel pane integrale, i più ricchi alimenti restano il cacao amaro e i funghi, che possiedono Magnesio in quantità superiore. La frutta, ha sempre qualcosa di buono da offrire, infatti anche lei possiede questo minerale e maggiormente, lo si trova nelle banane, le arance, le prugne, le pere e le mele.

    Detto questo, ora conoscete gli alimenti ricchi di Magnesio, quello che dovete fare è imparare a consumarli durante il giorno anche in piccoli dosi, perché potete scegliere quelli che preferite, variandoli secondo i vostri gusti e le vostre abitudini alimentari. L'importante è che non venga, mai a mancare.

  • CURARE IL MAL DI GOLA IN MODO NATURALE

    10 Gennaio 2018

    Il mal di gola, già dai primi sintomi provoca fastidio ed è il primo campanello, che ci informa che le nostre condizioni di salute non sono al massimo. Infatti generalmente è provocato dai cambi climatici, dai virus presenti nell'aria, da allergie oppure è semplicemente considerato un male delle stagione autunnale e invernale. Per evitare che insorgano altri disturbi, più o meno gravi è meglio intervenire quando lo stato del mal di gola è all'inizio, infatti esistono dei rimedi naturali, che offrono il vantaggio di apportare un buon sollievo a questo disturbo.

    Contrasteremo il mal di gola con ingredienti semplici ed economici, andremo a preparare delle tisane che contengono proprietà antinfiammatorie e funzionano come gli antibiotici, con la grande differenza che sono totalmente offerti da madre natura.

    Cipolla, preparate la vostra tisana usando un tegame con 300 ml di acqua e mettete cinque o 6 pezzi di cipolla fresca, portando a ebollizione a fuoco lento, fate riposare 5 minuti e poi, filtratela. Mi raccomando consumatela calda, e assumetela almeno due volte al giorno e noterete prima di tutto, che la cipolla regala alla tisana un sapore dolce. I vantaggi che riscontrerete sul vostro mal di gola saranno, che grazie alle sue proprietà ottime, come un antibiotico andrà a curare e disinfettare il cavo orale in profondità. In più, se siete costanti in pochi giorni guarirete.

    Cannella, prendete un tegame e versate 300 ml di acqua e 2 cucchiaini di cannella in polvere, oppure potete utilizzare la versione di cannella in stecca, andando ad utilizzarne una metà. Portate ad ebollizione a fuoco lento e poi, lasciate 5 minuti in infusione e filtrate il contenuto in una tazza. Consumate la tisana quando è calda e noterete subito un piacevole sollievo al fastidioso mal di gola. Ripetete l'assunzione di questo infuso, almeno una volta al giorno e la guarigione non sarà immediata, ma in meno di quello che pensate tornerete in perfetta salute.

    Mal di gola? Stop! Curatevi, con la cannella e la cipolla.

  • Rilassa il tuo bimbo con la lavanda

    03 Gennaio 2018

    Innanzitutto mi presento, io mi chiamo Emma e inizio a “imbrattare” questi fogli per fissare nero su bianco dei piccoli appunti quotidiani che utilizzo per la “cura” del mio bambino. Voglio abbozzare queste pagine rivelandovi i segreti di una pianta meravigliosa conosciuta e impiegata niente meno che dai tempi degli antichi Romani: la lavanda. Per rilassarsi al meglio i Romani erano infatti soliti affondare il proprio corpo nelle acque termali arricchite da mazzetti di lavanda. Vero è che avevano proprio ragione: la lavanda è un ottimo rimedio per rilassarsi!

    Ma che cosa c'entra tutto ciò con il mio bambino? Ora vi spiego. Il mio piccolo Andrea ieri era a dir poco irrequieto e non riuscivo a calmarlo in nessun modo; hai voglia di prenderlo in braccio e di cantargli la sua canzoncina preferita... Nulla. Tutto il mio impegno si risolveva sempre in un buco nell'acqua. Ero sull'orlo di una crisi di nervi e non sapevo cosa fare; allora ho preso il telefono e ho chiamato mia madre: mi serviva assolutamente il suo aiuto. “Mamma chiama mamma”: funziona sempre così!

    Ed eccola lì, come al solito aveva la soluzione a portata di mano. Anzi me l'ha proprio portata a casa ! Per fortuna abitiamo a due isolati di distanza! Nel giro di mezz'ora è arrivata e mi ha consegnato la sua boccetta di olio essenziale di lavanda (lavanda officinalis) con tanto di lectio magistralis sulle virtù di questa pianta usata in farmacia, erboristeria, saponeria e bla bla bla. Vi dico la verità: non la seguo quando si fa prendere la mano dalla sua logorrea. Io volevo solo calmare il mio bambino; per tutto il resto c'è sempre tempo. Mi è bastato mettere una goccia di quest'olio essenziale lavorato con un cucchiaino di miele nell'acqua del bagnetto di Andrea, ed eccolo lì bello rilassato e sorridente. L'olio essenziale di lavanda funziona davvero, dal momento che ha un effetto rilassante lodevole!

    Ad ogni modo, se non si trova l'olio essenziale ci si può rifare alla saggezza degli antichi Romani: basterà immergere un pugno di fiori di lavanda nell'acqua! Chiaramente prima di fare il bagnetto ad Andrea ho diluito una goccia di lavanda con un l'olio di mandorle dolci (andrà bene qualsiasi olio vettore) e gliel'ho passato sul gomito, non fosse mai che il mio bambino risultasse allergico! Si tratta di un piccolo accorgimento che consiglio a tutte voi.

Altri reparti
Pesata bambini

Pesata bambini

Misurazione Colesterolo

Misurazione Colesterolo

Prestazioni infermieristiche

Prestazioni infermieristiche

Consegna a domicilio

Consegna a domicilio

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.